Due milioni per finire


[immagine]

  D
AL MOMENTO CHE DEDICÒ I TRE DECENNI CHE SEGUIRONO IL 1950 AL PROGRESSO DI DIANETICS E SCIENTOLOGY, fu solo nel 1980 che si vide L. Ron Hubbard ritornare alla narrativa popolare. In quell’intervallo di tempo le ultime riviste pulp erano silenziosamente scomparse, e la maggior parte di chi aveva riempito quelle pagine tagliate rozzamente, era scivolata relativamente nell’ombra (anche se, a causa di successivi adattamenti cinematografici, figure come “The Shadow”, “The Phantom” e “Doc Savage” avrebbero continuato a vivere nell’immaginazione popolare). Si potrebbe inoltre sostenere che andò perduto anche molto di ciò che ancora ci rende cari i pulp, tra cui il potere pieno di stile di consumati professionisti che avevano milioni di parole al loro attivo. Ecco quindi la descrizione dei romanzi moderni come “copioni cinematografici in cui gli ’egli disse’ vengono lasciati”, vale a dire opere piatte e prosaiche dal punto di vista narrativo. Ed ecco quindi il fervore senza precedenti che seguì la notizia che L. Ron Hubbard aveva fatto ritorno a quel campo e i titoli che effettivamente comparvero sui giornali dicendo: “Scrittore riprende la carriera scrivendo una magistrale epopea”.




PrecedenteNavigation BarSuccessivo

| Precedente | Glossario | Indice | Successivo |
| Questionario | Sito di Riferimento | Libreria | Prima Pagina |


L. Ron Hubbard, L'╔crivain | L. Ron Hubbard, Lo scrittore
L. Ronald Hubbard, El escritor | L. Ron Hubbard, Der Schriftsteller
L. Ron Hubbard, The Writer

Contact Us
© 1998-2004 Church of Scientology International. Tutti i diritti riservati.

Per informazioni sui marchi d'impresa


Bookstore Content Home Page