L’Età d’Oro

[immagine]

   ''L
A MIGLIOR COSA SARÀ TORNARE A QUEL FATIDICO GIORNO DEL 1938 IN CUI PER LA PRIMA VOLTA FECI IL MIO INGRESSO NEL CAMPO. FU IL GIORNO IN CUI CONOBBI JOHN W. CAMPBELL, JR., ALL’ALBA DELL’ETÀ D’ORO DELLA FANTASCIENZA.”

     Vediamo di aggiungere quanto segue a ciò che si racconta di quel giorno nell’introduzione di Ron – che così spesso viene citata – a Battaglia per la Terra. John W. Campbell aveva allora ventotto anni e aveva frequentato, senza peraltro laurearsi, il Massachusetts Institute of Technology. (Non aveva acquisito una buona padronanza delle lingue richieste, e così alla fine aveva conseguito un baccellierato in scienze presso la Duke University.) Nondimeno si era dimostrato un autore piuttosto capace nel genere fantascientifico, creando un’epopea animata da navi spaziali: la serie giustamente intitolata The Machine (“La macchina”). Quando ci fa capire che Campbell, in un primo tempo, aveva posto resistenza a pubblicare le opere di L. Ron Hubbard e di Arthur J. Burks, Ron tuttavia accenna a un fatto molto rilevante nella storia della fantascienza, vale a dire che in un primo tempo la forza irresistibile che aveva dato inizio all’età d’oro di quel genere letterario non era Campbell: era F. Orlin Tremaine – orientato molto meno scientificamente – che all’epoca era stato redattore capo di Astounding, presso la Street & Smith, e che in effetti aveva invitato L. Ron Hubbard e A. J. Burks nella cerchia perché voleva un’infusione di racconti animati da personaggi. O, come Ron stesso spiega, “era sua intenzione introdurre persone nei suoi racconti e mettere in moto qualcos’altro oltre che le macchine”. Ed è qui, inoltre, che Ron accenna (quando, descrivendo se stesso, dice che in un primo tempo era diffidente e in realtà “parecchio ignorante” nel campo della fantascienza) a un altro fatto estremamente significativo, vale a dire che ciò che all’inizio aveva alimentato quell’età d’oro non era stata, come viene spesso sostenuto, la visione di John Campbell di nuove meraviglie della tecnologia, scritte da una scuderia di “tecnoscrittori” del Massachusetts Institute of Technology e del California Institute of Technology. No, ciò che aveva alimentato la nuova narrativa fantascientifica era lo stesso materiale che alimentava tutta la grande narrativa dei pulp, vale a dire tutto ciò che abbiamo esaminato sino ad ora in relazione a “questa attività dello scrivere”.

L’Età d’Oro continua...


PrecedenteNavigation BarSuccessivo

| Precedente | Glossario | Indice | Successivo |
| Questionario | Sito di Riferimento | Libreria | Prima Pagina |


L. Ron Hubbard, L'Écrivain | L. Ron Hubbard, Lo scrittore
L. Ronald Hubbard, El escritor | L. Ron Hubbard, Der Schriftsteller
L. Ron Hubbard, The Writer

Contact Us
© 1998-2004 Church of Scientology International. Tutti i diritti riservati.

Per informazioni sui marchi d'impresa


Bookstore Content Home Page