Suspense di  L. Ron Hubbard

Al di là di tutto ciò che poi si disse su L. Ron Hubbard come “leggendario maestro dell’Età d’Oro della fantascienza” – volendo citare il commento di un altro critico di quel genere – non dimentichiamo che egli fu soprattutto un autore di avventura. Dopo tutto, con racconti di uomini audaci in difficoltà disperate, L. Ron Hubbard non solo mosse i suoi primi passi nel mondo della letteratura, ma gran parte del suo repertorio rientra indiscutibilmente nel settore dell’avventura emozionante.

     In generale, come è stato osservato, buona parte di quell’avventura era stata effettivamente tratta dalla vita piuttosto avventurosa dell’autore stesso. Volendo citare un altro esempio tipico, il suo “Sky Birds Dare” (“Sfida nel cielo”) del 1936 racconta dell’allucinante volo di un pilota di alianti a dimostrazione del valore dei velivoli senza motore nell’ambito militare; mentre era studente dei primi anni alla George Washington University, Ron non solo aveva detenuto, a livello locale, dei record di volo prolungato su velivoli senza motore, ma in generale era noto per le sue capriole nell’aria che “facevano urlare le donne e versar lacrime anche agli uomini forti”. Ma c’era un ulteriore fattore che accompagnava il plauso riscosso da L.Ron Hubbard su riviste quali Western Action, Argosy e Thrilling Detective, ossia il materiale contenuto in “Suspense”, da lui scritto nel 1937.

[Immagine]

     In una valutazione a posteriori di ciò che rese tanto memorabile l’azione contenuta nei dei pulp, un redattore dell’epoca parlava di enfasi posta sui minimi dettagli, di sottigliezza di emozioni e di plausibilità, per quanto poco plausibili fossero lo sfondo ambientale o le circostanze. Inoltre si sente molto parlare del ritmo dei pulp classici e di ciò che esponenti della rivista Black Mask hanno succintamente descritto come “velocità di movimento e azione”. Ma se si vuole un significato comparativo di ciò che Ron definisce la “trascinante agonia della suspense”, basta solo esaminare una sequenza in crescendo di un Hammet, di un Chandler o di un Erle Stanley Gardner, famoso per il suo “Perry Mason”. In ogni caso, però, non si trova da nessuna parte un’analisi così accurata di ciò che inchioda un lettore a una pagina “seduto sulle spine, chiedendosi quale di due o tre fatti salienti succederà per primo”.

Suspense continua...


PrecedenteNavigation BarSuccessivo

| Precedente | Glossario | Indice | Successivo |
| Questionario | Sito di Riferimento | Libreria | Prima Pagina |


L. Ron Hubbard, L'Écrivain | L. Ron Hubbard, Lo scrittore
L. Ronald Hubbard, El escritor | L. Ron Hubbard, Der Schriftsteller
L. Ron Hubbard, The Writer

Contact Us
© 1998-2004 Church of Scientology International. Tutti i diritti riservati.

Per informazioni sui marchi d'impresa


Bookstore Content Home Page