L’arte dello scrivere

[immagine]
Questo schizzo a carboncino di L. Ron Hubbard all’età di 25 anni, fatto dall’amico e artista Richard Albright, era appeso sopra la scrivania del redattore di Five Novels Monthly.

  A
dispetto dell’avvertimento che era solito dare sui pericoli del risiedere a New York – “Ci sono cento probabilità contro una che non si riesca a scrivere una riga quando la metropolitana incomincia a segare i nervi” – nel febbraio del 1936 Ron aveva preso un appartamento seminterrato in quell’eterna enclave artistica che è il Greenwich Village. A detta di molti, era un posto interessante, con un antico pianoforte nel soggiorno e, sul soffitto, un affresco di cherubini rosa (che sbirciavano dalle nuvole come loro si addice). Come vedremo, si riempiva anche regolarmente di alcuni personaggi piuttosto interessanti.

     Vi sono dozzine di aneddoti rivelatori legati alla permanenza di Ron nell’appartamento di King Street: il pomeriggio in cui, in nome della ricerca, prese il controllo di una metropolitana che procedeva a forte velocità; la sera che si infilò una vecchia giacca di tweed e un cappello di feltro per un ricevimento in abito da sera in occasione della prima mostra su Picasso al Museo di Arte Moderna; i party del mistero di Paul Ernst, in cui si richiedeva agli ospiti di risolvere un finto omicidio e dove, infine, i discorsi di azioni spregevoli infiammarono, a tal punto che due rispettabili signore del vicinato telefonarono veramente alla polizia.



L’arte dello scrivere continua...



PrecedenteNavigation BarSuccessivo

| Precedente | Glossario | Indice | Successivo |
| Questionario | Sito di Riferimento | Libreria | Prima Pagina |


L. Ron Hubbard, L'Écrivain | L. Ron Hubbard, Lo scrittore
L. Ronald Hubbard, El escritor | L. Ron Hubbard, Der Schriftsteller
L. Ron Hubbard, The Writer

Contact Us
© 1998-2004 Church of Scientology International. Tutti i diritti riservati.

Per informazioni sui marchi d'impresa


Bookstore Content Home Page