Opera  incompiuta: La montagna
[immagine]    T

ra i molti manoscritti di L. Ron Hubbard ci sono le poche ma affascinanti pagine di un romanzo incompiuto intitolato “La montagna”. Che molti autori lascino un manoscritto incompiuto o degli abbozzi non concretizzati, è una cosa tipica, poiché il vero mestiere di scrittore è generalmente un’attività che dura una vita intera e non una carriera nella quale si va in pensione. Ecco quindi che incontriamo le note e le prime pagine dell’opera che L. Ron Hubbard aveva in corso quando scomparve nel 1986.

     Il racconto, che è un’incantevole favola per tutte le età, parla di una montagna crudele e materialista, ansiosa di raccontare la sua considerevole storia prima dell’assalto dei bulldozer e della posa della pavimentazione stradale. Questa storia viene a sua volta trasmessa, per mezzo di un sogno, a uno scrittore addormentato “esausto e con le dita macchiate d’inchiostro”. Si sviluppa quindi un racconto, lungo quattro miliardi di anni, di sviluppo geologico e biologico. “Ha sempre pensato di essere Dio”, si legge in una nota di L. Ron Hubbard sulla natura di quella montagna, ma alla fine arriva a “sospettare che vi possa essere un altro Dio che semplicemente si è servito di lei”. Nel romanzo si parla anche molto dello sviluppo di forme di vita cellulare di crescente complessità – un’intrusione nella concezione materialista della montagna per la quale essa prova un profondo risentimento – e vi si trova una conferma finale delle realtà spirituali che ricorre nelle migliori opere di L. Ron Hubbard.

PrecedenteNavigation BarSuccessivo

| Precedente | Glossario | Indice | Successivo |
| Questionario | Sito di Riferimento | Libreria | Prima Pagina |


L. Ron Hubbard, L'Écrivain | L. Ron Hubbard, Lo scrittore
L. Ronald Hubbard, El escritor | L. Ron Hubbard, Der Schriftsteller
L. Ron Hubbard, The Writer

Contact Us
© 1998-2004 Church of Scientology International. Tutti i diritti riservati.

Per informazioni sui marchi d'impresa


Bookstore Content Home Page